Disturbo da deficit di attenzione / iperattività (ADHD)

Il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) è uno dei disturbi cronici infantili più comuni e la sua prevalenza è in aumento. I dati dell'indagine nazionale del 2016 indicano che il 9,4% dei bambini negli Stati Uniti di età compresa tra 2 e 17 anni ha avuto una diagnosi di ADHD, incluso il 2,4% dei bambini di età compresa tra 2 e 5 anni. In quell'indagine nazionale, l'8,4% dei bambini di età compresa tra 2 e 17 anni aveva attualmente l'ADHD, rappresentando 5,4 milioni di bambini. Tra i bambini e gli adolescenti con attuale ADHD, quasi i due terzi stavano assumendo farmaci e circa la metà aveva ricevuto un trattamento comportamentale per l'ADHD nell'ultimo anno. Quasi un quarto non aveva ricevuto nessun tipo di trattamento dell'ADHD.

I sintomi dell'ADHD si verificano durante l'infanzia e la maggior parte dei bambini con ADHD continuerà ad avere sintomi e menomazioni durante l'adolescenza e fino all'età adulta. I bambini con ADHD possono avere difficoltà a controllare il loro comportamento a scuola e in contesti sociali e spesso non riescono a raggiungere il loro pieno potenziale accademico. Inoltre, l'ADHD è spesso presente con altri disturbi psichiatrici.

La chiave per una gestione efficace a lungo termine del bambino con ADHD è la continuità delle cure con i medici esperti nel trattamento dell'ADHD. La frequenza e la durata delle sessioni di follow-up dovrebbero essere personalizzate per ogni famiglia e bambino, a seconda della gravità dei sintomi dell'ADHD; il grado di comorbilità di altre malattie psichiatriche; la risposta al trattamento; e il grado di menomazione nelle attività domestiche, scolastiche, lavorative o di pari livello.

Linee guida per la diagnosi e il trattamento

Set di dati e informazioni sull'efficacia della sanità (HEDIS®)1 Fogli di suggerimenti

Materiali dei membri

Strumenti di screening

1 HEDIS è un marchio registrato del Comitato nazionale per l'assicurazione della qualità (NCQA).